riccardovalle.it Copy & Blog

Sconfiggi l’invidia sul lavoro: 10+1 infallibili strategie per proteggerti dai colleghi e mantenerti positivo

L’invidia muove il mondo.

Come convivere e difendersi dall'invidia dei colleghi e mantenersi positivi sul posto di lavoro.
Come difendersi dall’invidia dei colleghi ed essere positivo.

È forse il peggiore sentimento che l’uomo può provare.

Il malessere da cui nascono tutte le azioni più vergognose.

La trovi ovunque, in ogni civiltà e in ogni tempo.

Ti sconvolge in famiglia, ti distrugge sul lavoro, ti stupisce al ristorante, ti intossica a scuola.

Non puoi annullarla in nessuna maniera. Intorno a te riconoscerei sempre qualcuno pronto a manifestarla, a metterla in moto contro di te.

A invidiare qualcosa di tuo, che possiedi, che hai raggiunto.

Perché quando parliamo di invidia, il tema riguarda qualcosa che tu possiedi. Che per l’altro diventa inizialmente fonte di disagio, e poi oggetto del proprio risentimento nei tuoi confronti.

Che differenza c’è fra invidia e gelosia?

Non confondere l’invidia con la gelosia, come spesso accade di ascoltare nelle conversazioni.

Nella gelosia tu possiedi l’oggetto. Non vuoi perderlo, e la possibilità che qualcuno se ne impossessi o tragga vantaggio da esso, ti crea disagio, malessere.

Se sei invidioso, invece, tu non possiedi l’oggetto che vedi nelle mani dell’altro. Ma vorresti averlo, o ancora peggio non vorresti che l’altro lo possedesse. Per questo diventi invidioso.

Nutri invidia per chi ti sta accanto, per i suoi successi, le cose che può permettersi. E questo ti crea disagio, malumore, rancore, cattiveria e odio.

Fai di tutto per screditare la persona e metterla in cattiva luce di fronte agli altri e pure a te stesso.

Ma ripristiniamo i ruoli come è giusto che sia, perché so benissimo che tu non sei invidioso, mentre a esserlo sono i tuoi colleghi di lavoro nei tuoi confronti.

E questo ti rende la vita difficile, il luogo di lavoro un contesto nocivo, il ritorno la mattina in ufficio un incubo.

Allora come puoi difenderti da questi colleghi tossici, invidiosi di ciò che possiedi e dei successi che hai raggiunto e che raggiungerai?

Ho raccolto per te 10 strategie infallibili che puoi utilizzare ogni giorno nel tuo ambiente professionale, che ti permetteranno di raggiungere questi 3 risultati garantiti:

  1. Vivrai più serenamente la tua vita, sia al lavoro che a casa,
  2. Creerai un ambiente di lavoro più pacifico e produttivo,
  3. Smorzerai sul nascere tutti i risentimenti nei tuoi confronti.

Ti suggerisco di arrivare fino alla fine del mio racconto. Troverai un’ultima strategia che smorzerà definitivamente l’invidia dei tuoi colleghi.

Pronto allora?

Cominciamo!

1. Concentrati sui tuoi obiettivi

Non consentire a nessuno di distoglierti dai tuoi obiettivi professionali e dalle tue ambizioni.

Focalizza il tuo percorso, pianificalo con cura, senza permettere, a chi è invidioso, di distrarti o scoraggiarti dal perseguire gli obiettivi prefissati.

Perdere la motivazione e la convinzione nei tuoi principi è una spiacevole eventualità che dovresti tenere a bada con molta cura. Il suo verificarsi non farebbe altro che rinforzare i comportamenti degli invidiosi che ti stanno intorno.

2. Evita i pettegolezzi

Conversazioni negative e pettegolezzi sono fertilizzante per l’invidia.

Sfuggili come di fronte al fuoco. Sono ottime occasioni capaci di alimentare invidia, creare climi tossici e danneggiare le relazioni con i colleghi.

Rimani concentrato sui tuoi obiettivi, ma senza mostrarti distaccato e scarsamente disponibile alla socializzazione.

Quest’ultimo atteggiamento potrebbe essere controproducente e alimentare ulteriormente l’invidia e il rancore nei tuoi confronti. E qui arriviamo allora diretti alla terza strategia.

3. Mantieniti aperto e trasparente.

Non nascondere le tue azioni e intenzioni. Conserva sempre un atteggiamento di apertura e disponibilità al dialogo. Non mostrare di avere segreti o piani da nascondere.

Con la sincerità aiuterai i tuoi colleghi a comprendere meglio le motivazioni che ti portano a compiere determinate azioni, contenendo le probabilità che si sviluppi invidia.

4. Genera relazioni positive

Per quanto è nelle tue possibilità, cerca di creare un ambiente lavorativo positivo.
Basa le tue relazioni con i colleghi sulla collaborazione e sul supporto reciproco.

Connota il tuo stile comunicativo dalla cordialità e dalla gentilezza. La calma è sempre la migliore delle risposte a ogni tipo di attacco.

Offrirai meno occasioni all’invidia di fare presa sui tuoi compagni di lavoro.

5. Mostra sostegno ai tuoi colleghi

Non smettere mai di tranquillizzare il tuo ambiente di lavoro. Rendilo sereno e privo di attriti.

Un’eccellente via per rasserenare le relazioni personali è esprimere sostegno ai tuoi colleghi quando raggiungono traguardi importanti.

Mostrati genuino, sinceramente lieto dei loro risultati e ridurrai l’invidia dei colleghi.

6. Evita il confronto diretto

Trattieniti dal confrontarti direttamente con i tuoi colleghi, soprattutto quando trattate argomenti riguardanti il percorso professionale e i traguardi raggiunti.

Forse è più salutare concentrarti sulla tua crescita personale, invece che cercare approvazione e gratificazione dalla competizione con gli altri.

7. Non vantarti di ciò che hai raggiunto

Una buona dose di modestia e umiltà è sicuramente un’ottima ricetta per mantenere alla giusta distanza l’invidia dei tuoi colleghi.

Se ti vanti dei tuoi successi e mostri superiorità, non ti stupire se poi attorno a te aleggerà l’invidia degli altri.

8. Trasforma la competizione in sfida costruttiva

Il confronto fra colleghi è un sottile filo su cui devi imparare a camminare, in un modo o nell’altro.

Se ti sporgi troppo su un lato, puoi cadere nella competizione. Se la gestisci in maniera troppo spavalda e con superiorità offri sicuramente terreno favorevole ai tuoi colleghi rancorosi. In poco tempo susciterai un carico di tossica invidia.

Mantieniti allora sull’altro lato del filo. Cerca e favorisci le sfide costruttive.

Dove puoi promuovi la condivisione delle conoscenze e la crescita personale reciproca. L’invidia troverà una via faticosa per insinuarsi nelle tue relazioni.

9. Sviluppa una rete di sostegno

Rimanere isolato all’interno di un gruppo di lavoro non è quasi mai una buona cosa.

Anche se il contesto non ti è perfettamente congegnale, se ti isoli offrirai la stessa percezione di una persona che si rifiuta di mangiare con gli altri.

Brutta vero?

Rancori e invidie potrebbero raggiungerti a breve.

Fra i tuoi colleghi cerca allora alleati, con i quali condividere successi e sfide. Creati una rete di sostegno, dentro la quale l’invidia attecchirà con fatica, e ti consentirà di affrontare e gestire con facilità le eventuali invidie esterne al gruppo.

10. Prendi consapevolezza di cosa sai fare

Analizza le tue capacità, le tue competenze e i traguardi che sei riuscito a raggiungere grazie ad esse. Prendi consapevolezza di ciò che sei e di cosa sai fare.

Non smettere mai di investire nel tuo sviluppo personale e professionale e aumentare la tua fiducia in te stesso.

Sarai in grado di affrontare con determinazione le invidie dei tuoi colleghi, e renderai loro più difficile intaccare la tua autostima.


Se adotterai queste strategie nella tua vita professionale, molto probabilmente i tuoi colleghi invidiosi percorreranno una strada difficile per arrivare a te con il proprio risentimento.

Come hai intuito, non sono atteggiamenti difficili da adottare. Non sono altro che modi di porsi educatamente all’interno di una o più relazioni interpersonali. Niente di più di quanto ci si aspetterebbe in una convivenza civile.

Ma ho ancora un ultimo suggerimento da raccontarti, come promesso.

L’invidia è un sentimento che viaggia a due direzioni.

Non sempre la subisci. A volte potresti essere tu stesso a nutrirla nei confronti di un tuo collega di ufficio.

Diventa allora consapevole delle tue reazioni nei confronti degli altri. Cerca di riconoscere al meglio i sentimenti di invidia, e la loro origine.

Comprendere le motivazioni per cui hai risentimento nei confronti di qualcuno che possiede qualcosa che tu non hai, ti aiuterà a trasformarle in opportunità di miglioramento di te stesso.

Inoltre avrai maggiore consapevolezza delle ragioni che muovono l’invidia dei tuoi colleghi di lavoro.

Saprai affrontarla meglio e disattivare la sua tossicità.

Del resto quando qualcuno prova invidia, molto probabilmente porta dentro sé un problema irrisolto, oppure ha un livello di autostima che non lo soddisfa pienamente.

Il problema è dunque in gran parte suo.


Ti è piaciuto questo articolo? Se ti va, scrivimi nei commenti come sei solito difenderti dall’invidia di chi ti sta accanto. Ti risponderò sempre.

Prendi anche in considerazione l’iscrizione a Buongiorno Blogger!: la mia Newsletter della domenica mattina con il riassunto dei miei ultimi articoli.

Grazie ancora per essere arrivato fino a qui.

Riccardo

Hai qualche cosa da aggiungere? Scrivilo in un commento

riccardovalle.it Copy & Blog

Buongiorno Blogger!
La Newsletter ogni domenica mattina

Leggi anche

Tag